Louro che vomitava sempre.

Louro (pappagallo in portoghese) è una giovane amazzone adottata dalla sua nuova famiglia da pochi giorni. Come spesso accade, non è stata venduta a svezzamento ultimato ma poco prima, dato che molte persone ancora credono erroneamente che se non somministreranno personalmente delle imbeccate al loro nuovo pappagallo, lui non si affezionerà. Louro è un giovane pappagallo vivace ed allegro, interagisce volentieri con la sua nuova famiglia, sembra perfettamente sano ma.... ogni volta che mangia, rivomita buona parte del pasto e di conseguenza ha sempre fame e sta progressivamente dimagrendo e indebolendosi. 

I proprietari lo portano allora a visita. La situazione è potenzialmente preoccupante: molte malattie virali dei pappagalli in età pediatrica, infatti, si manifestano proprio al momento dello svezzamento e il rigurgito è spesso il primo sintomo 


. Louro viene quindi visitato accuratamente e si esegue un tampone del gozzo e un prelievo di sangue. Il tampone mostra una infezione mista del gozzo con batteri e Candida, causa abbastanza comune di rigurgito e problemi alimentari nei giovani pappagalli, per cui si imposta una terapia appropriata, facendo presente ai proprietari che purtroppo questo risultato non esclude la possibile malattia virale sottostante, in particolare il temuto Polyomavirus.

Come a voler confermare le nostre preoccupazioni il giovane Louro continua a rigurgitare ad ogni pasto e a dimagrire. Stranamente però gli altri sintomi del Polyomavirus (abbattimento, anemia, feci anormali, emorragie sottocutanee...) tardavano a comparire e Louro fortunatamente a parte vomitare e dimagrire appariva un normale giovane pappagallo.  

Si proponeva quindi ai proprietari di eseguire delle radiografie dopo aver somministrato a Louro un "mezzo di contrasto" ossia un liquido radiopaco che consente di evidenziare bene sulle rx il tratto digerente ed il transito delle ingesta. Ed ecco la sorpresa: il gozzo di Louro, che normalmente nei giovani pappagalli si dilata per ricevere comodamente il 10, anche 12% del loro peso corporeo in cibo nutriente, appare piccolo piccolo ed incapace di dilatarsi! Per cui si riempiva molto prima del normale non lasciando al povero Louro altra possibilità che rigurgitare l'eccesso per poter digerire quel poco che ci stava. Questa condizione è probabilmente la conseguenza di una infiammazione o una ustione accaduta prima che il pullo venisse venduto, e non può essere curata. Fortunatamente però sarà sufficiente gestire bene lo svezzamento di Louro, somministrando pasti più piccoli e frequenti del normale, e incoraggiandolo nella maniera migliore possibile nella transizione verso la sua alimentazione da adulto, per consentirgli di regolarsi bene da solo e mangiare alle dosi e alla frequenza che il suo gozzetto piccolino gli consente, senza nessuna conseguenza sulla sua salute futura :-)